I colori delle Stelle

I colori delle Stelle


Seconda parte.

Tornando ai centri di energia, i chakra fondamentali che costituiscono la struttura energetica dell’essere umano sono sette, otto se consideriamo il chakra dell’Ombelico. I chakra vibrando a diversi livelli energetici e producono luce colorata. Associati ai colori esistono vari stati psicologici e diverse corrispondenze con il centro dell’emotività. In modo particolare in questo periodo dell’anno di tanto in tanto possiamo alzarci in coincidenza delle prime ore del mattino poco prima dell’alba per catturare le tonalità naturali dell’indaco! Se siamo fortunati potremo ammirare anche la Luna in tutto il suo splendore.
La luce regola e influenza l’esistenza sulla Terra, in particolar modo influenza la vita dell’uomo. La biofisica ci ha dimostrato che le cellule assorbono ed emettono luce, la luce solare nella quale siamo immersi si scompone nei colori dell’iride, bisogna aggiungere che l’energia dei colori non viene assorbita solo attraverso gli occhi ma anche attraverso la pelle, o per meglio dire comunica col campo elettromagnetico o aura della persona convogliando le informazioni ai veri sistemi dell’organismo.
La cromoterapia si avvale dell’utilizzo dei colori per stimolare il processo di autoguarigione ed è considerata una tecnica olistica.
La sensazione visiva dell’occhio umano si può ridurre a sei famiglie di colori principali, i colori dell’iride appunto: rosso, arancione, giallo, verde, blu e violetto, tra l’azzurro e il violetto. Newton pensò di distinguere anche l’indaco, come ottavo colore possiamo considerare il bianco che è la somma di tutti gli altri. La luce del sole contiene tutte le frequenze che il nostro occhio può vedere e in aggiunta le componenti infrarosse e ultraviolette, ma a noi appare bianca. Nell’ambito della zona della luce visibile il cui range va da 380 a 760 nm, la proprietà che varia con la lunghezza d’onda e che il nostro occhio registra è proprio quella che appare come colore. I colori che possiedono una tinta sono detti cromatici, sono acromatici il bianco, il nero che corrisponde all’assenza di luce e il grigio miscela di bianco e nero.
La colorazione di un corpo o di una sostanza dipende dalla sua struttura molecolare che assorbe determinate frequenze e ne riflette altre; la parte non assorbita quella che la sostanza riflette, viene percepita come colore.
Ecco una associazione condivisa dei chakra con i rispettivi colori e pianeti del sistema solare:
MULADHARA CHAKRA, alla base della colonna vertebrale:
colore rosso, pianeti Marte, Saturno e Plutone, segno Ariete, Scorpione, Capricorno
SVADHISHTHANA CHAKRA, due dita sotto l’ombelico:
colore arancio, pianeti Luna, Venere, Plutone, segni Toro, Cancro, Bilancia, Scorpione
CHAKRA OMBELICALE, in corrispondenza dell’ombelico:
colore bianco, contiene tutte le frequenze cromatiche e tutti i pianeti
MANIPURA CHAKRA, in corrispondenza del plesso solare:
colore giallo, pianeti Marte, Mercurio, Giove, segni Ariete, Vergine, Sagittario
ANAHATA CHAKRA, in corrispondenza del cuore:
colore verde, pianeta Sole, segno Leone
VISHUDDHA CHAKRA, in corrispondenza della gola:
colore azzurro, pianeti Venere, Mercurio, Giove, Urano, segni Toro, Gemelli, Sagittario
AJNA CHAKRA, in corrispondenza del terzo occhio, ipofisi:
colore indaco, pianeti Urano, Nettuno, segni Aquario, Pesci
SAHASRARA CHAKRA, nel capo in corrispondenza dell’epifisi:
colore viola o violetto, pianeti Marte, Urano, Saturno, Nettuno, segni Ariete, Capricorno, Aquario, Pesci

Lara Maria Sole
www.vocedellestelle.com