Sole e Luna

Sole e Luna

Seconda parte

La cosa più utile che possiamo fare analizzando psicologicamente l’infanzia dell’individuo da una prospettiva astrologica è renderci conto che la nostra particolare sintonia, il nostro karma e i nostri modelli di espressione trarranno inevitabilmente certe reazioni dagli altri, e particolarmente da coloro con cui viviamo a stretto contatto giorno dopo giorno. I genitori non possono in definitiva essere incolpati di ogni nostro problema, e non c’è alcuno scopo costruttivo per tale proiezione delle nostre proprie responsabilità sugli altri. Non voglio trarre la conclusione che non ci siano relazioni genitore-bambino che necessitino di un’attenta disamina e, talvolta di un trattamento psicoterapeutico. Al contrario! Sembra che spesso nasciamo come genitore o bambino di un’entità con cui abbiamo un karma particolarmente intenso. Ma se la relazione stessa invece che l’atteggiamento dell’individuo verso di essa, è davvero un problema reale, allora è inevitabilmente necessario guardare non solo una carta natale ma anche una dettagliata carta comparata tra le persone coinvolte. Alcuni individui sono di natura così diversa e di atteggiamento così peculiare da essere puramente e semplicemente incompatibili, e – in questi casi – nessun tipo di elaborazione del loro rapporto li renderà più simili. Possiamo riuscire a imparare come accettarsi l’un l’altro in modo più pieno e darsi reciprocamente uno spazio sufficiente di auto-espressione, senza tuttavia avere alcun piacere di frequentarsi.
Un bambino vive nel campo di energia dei genitori. In altre parole, il bambino vive e respira nell’atmosfera che i genitori creano attraverso il loro rapporto reciproco. Quindi, quando un ragazzo cresce e vive sempre più indipendentemente dai genitori, può trovare attraverso questa aumentata prospettiva che la sua vera natura non è compatibile con l’atmosfera genitoriale che ancora si porta dietro sotto forma di modelli di comportamento psicologico. Se questo è il caso, allora quell’individuo ha bisogno di trovare e di sviluppare la propria atmosfera, un modo di vivere e di rapportarsi specifico della sua natura totale.
Molto spesso, il segno sulla cuspide della quarta casa simboleggia il tipo di atmosfera che un individuo cerca per sentirsi a proprio agio con se stesso. Un confronto tra carte, più che solo un’analisi della carta individuale, può generalmente rivelare se una persona si troverà sicura e a proprio agio nell’atmosfera genitoriale e se i modelli condizionanti associati a quell’atmosfera aiuteranno o inibiranno l’auto-espressione di quella persona. Un individuo deve avere piena padronanza di questo intero problema per raggiungere quella sorta di prospettiva distaccata che lo metta in grado di trattare obiettivamente ed efficacemente i propri figli riconoscendo le loro esigenze di spazio indipendente. Se questa obiettività non viene raggiunta, allora l’individuo ripeterà generalmente gli errori dei genitori a livello inconscio. Come scrive Jung:
“La ripetizione disastrosa del modello famigliare potrebbe essere descritta come il peccato psicologico, originale, o come la maledizione degli Atridi che passa attraverso le generazioni.”

Stephen Arroyo
Astrologia, Karma, Trasformazione
le dimensioni interiori della carta natale