Il segno dei Gemelli

Il segno dei Gemelli


Prima parte.

Il segno zodiacale che conclude la primavera, appartiene alla costellazione dei Gemelli, dove brillano le due grandi stelle Castore e Polluce. Il processo evolutivo del ciclo naturale giunge alla definizione e si stabilizza nell’ordine.
L’energia, che nell’Ariete è magma e caos, esplodente e irradiata, che nel Toro comincia a essere ricevuta dalla Terra, ora nei Gemelli prende a strutturarsi, ripartirsi secondo un principio di armonia. L’energia più fluida e mobile, qui, inizia proprio il ciclo della differenziazione e della individuazione.
Il geroglifo dei Gemelli è composto di due unità astate parallele racchiuse, in alto e in basso da una linea orizzontale. Secondo l’interpretazione di Senard, queste linee esprimono il tempo e lo spazio.
L’etimologia del segno è ovvia: viene dal latino Geminus, appunto: Gemelli, con una affinità a Gamos, che significa unione, matrimonio. Sono due parti, due opposti e complementari, infatti, che nel segno dei Gemelli si uniscono. Ricordiamo che il pianeta dominante di questo segno è Mercurio e l’operazione ermetica degli alchimisti relativa a Mercurio era quella di unire fratello e sorella, quali elementi opposti contenenti il “lapis” o pietra filosofale generante l’albero di vita.
I miti e i simboli inerenti ai Gemelli sono molti.
Intanto teniamo presenti le coppie gemellari: Giacobbe-Esaù, Romolo e Remo, Monim e Aziz. In tutte queste coppie esistono le polarità positive e negative, di bene e di male.
Nel suo studio, Senard osserva che i Gemelli erano i patroni della danza, dei bardi, i poeti dei cavalieri erranti, in analogia al simbolo mercuriale e come segno di Aria. I Dioscuri occupavano sempre un posto importante in rapporto all’inizio di un’epoca nuova ed è per questo che i Gemelli simbolizzano il principio di tutte le nascite, nello spazio e nel tempo.
Nella simbologia asiatica, i Gemelli sono considerati figli del Dio Proteo, generanti la fiamma terrestre, causa di tutte le fecondazioni che attivano la vegetazione. Sul piano dello psichismo umano il tipo Gemelli si distingue per la primarietà e l’ampiezza del campo della coscienza (Barbault).
Qui la primarietà s’intende come capacità di risposta rapida ma selettiva a tutte le stimolazioni ricevute dall’ambiente circostante con scarsa implicazione emotiva.

Roberto Sicuteri
Astrologia e Mito, Simboli e miti dello Zodiaco nella Psicologia del Profondo