Plutone

Plutone

Venerdì 20 Settembre 2013 alle ore 15.28 il moto di Plutone torna diretto in Capricorno. In amore questo transito è significatore di grande passionalità, il desiderio di avere successo in coppia è più marcato, la carica magnetica è forte, possiamo incontrare un partner più grande e che occupa una posizione di potere. I segni più favoriti in amore sono: Toro, Gemelli, Vergine, Scorpione, Capricorno, Pesci. I nativi appartenenti al segno dell’Ariete, del Cancro e della Bilancia possono vivere una fase depressa dell’eros, possono trovarsi di fronte a scelte difficili e sperimentare un momento critico di abbattimento morale; le stelle suggeriscono prudenza, tenere sotto controllo impulsività e possessività sembra la cosa giusta da fare.
In campo economico e lavorativo Plutone diretto annuncia un grande desiderio di raggiungere il successo anche se questo atteggiamento non è visibile esteriormente; l’ambizione e la determinazione sono forti tanto che possiamo assistere a trasformazioni importanti in campo politico e istituzionale; un periodo di costruzione con obiettivi umanitari e collettivi diventa auspicabile. Sotto questo cielo c’è una certa tendenza a mettersi in rilievo, chi è chiamato a rivestire posizioni di spicco nel campo delle autorità tende a sviluppare un grande senso di responsabilità; la carica magnetica è forte. Professionalità favorite: attori, direttori marketing. Il potere economico delle autorità è forte, le stelle segnalano buoni guadagni dalle attività di marketing, aumento delle entrate in seguito all’assunzione di nuove responsabilità. I segni più favoriti sul lavoro ed in campo economico sono: Toro, Leone, Vergine, Scorpione, Sagittario, Capricorno, Pesci. I nati sotto il segno dell’Ariete, del Cancro e della Bilancia possono interrompere improvvisamente un progetto o assistere a una fase depressiva in campo economico, questo cielo mette in evidenza il dogmatismo centrale, il rafforzamento della burocrazia, ma anche l’impazienza e il risentimento verso l’autorità, la mancanza di responsabilità da parte di alcune autorità, il senso di frustrazione quando non si riesce a raggiungere il successo. Sono possibili tagli in campo istituzionale.