Il segno dell'Ariete

Il segno dell'Ariete

Il 21 Marzo di ogni anno il Sole entra nella costellazione dell’Ariete dando inizio all’equinozio di Primavera. E’ la grande stagione della nascita, il risveglio di tutta la natura.
E’ nella mitologia greca che noi troviamo la simbologia più ricca e pertinente al significato archetipico dell’Ariete: la storia del Vello d’Oro e l’impresa degli Argonauti.
Si racconta che il giovane Frisso, figlio di Atamante, re di Beozia, sofferente per le persecuzioni che riceveva dalla matrigna Ino, invocò l’aiuto di sua madre Nefele, dea delle nubi. Toccata dalle suppliche del giovane sfortunato, la divina Nefele gli offrì un’ariete il cui vello, anziché lana, era tutto oro e con questo, egli avrebbe potuto fuggire per sottrarsi alla minaccia.
Frisso, recando con sé Elle, la dolce sorella, salì in groppa all’ariete alato. I due si staccarono finalmente dalla terra e iniziarono lo straordinario viaggio sorvolando i mari e le terre. Ma un oscuro evento colse di sorpresa i due: nella faticosa impresa, Elle si addormentò e abbandonò la presa del vello precipitando in mare. Niente potè fare Frisso per salvarla; proseguì nel suo solitario volo e raggiunse una terra ignota, dove sacrificò a Zeus l’ariete dal vello d’oro, in segno propiziatorio. Tuttavia Frisso non sapeva ancora di essere sceso su una terra inospitale dove lo avrebbero atteso altre prove.

Roberto Sicuteri
Astrologia e Mito – Simboli e miti dello Zodiaco nella Psicologia del Profondo

Lo spirito avventuriero di Frisso anima il Fuoco. Audace e inesperto, l’Ariete è un segno coraggioso e sfidante. Qui la fuga non è mossa principalmente dalla paura ma può rappresentare la ricerca di un nuovo modo di affrontare la vita reale con i suoi momenti di conflittualità. L’eroe solitario risponde agli istinti con l’intelligenza del cuore e la fiducia in se stesso, opera nella luce e vince.

www.vocedellestelle.com
Lara Maria Sole