TAROCCHI

COSA SONO I TAROCCHI
La storia dei Tarocchi è antichissima e affascinante ed ha accompagnato l'evoluzione delle culture, compenetrandosi con esse e impregnandosi di esse per mutare attraverso l'azione del tempo. L'origine non è nota, ma esistono differenti teorie anche se possiamo dire che i Tarocchi così come si presentano oggi ai nostri occhi sono di origine medievale.
Quindi per molti secoli i Tarocchi si sono conservati perfettamente immutati ed attuali. I Tarocchi però secondo alcune teorie, hanno una storia ben più antica e ad oggi non vi è accordo tra gli studiosi su quale sia l'origine. Tra le principali teorie sull'origine dei Tarocchi quelle più accreditate si possono ricondurre principalmente a queste:
già 3000 anni fa è documentata in Cina la presenza di un mazzo del tutto simile al mazzo dei Tarocchi, I Ching. XIV secolo d.C. e siamo in America Centrale: nell'attuale Messico sono presenti testimonianze di epoca Azteca di un mazzo di quattro semi come quello dei Tarocchi e con simbologia simile in cui troviamo anche le divinitù Azteche. XII secolo d.C. e siamo in Europa: l'origine sembra incerta, si sospetta Francia o Italia, o in secondo luogo Spagna o Inghilterra. XIV secolo a.C. e ci troviamo in Egitto. I Tarocchi deriverebbero da una sintesi della filosofia Egizia e sono corrispondenti ai geroglifici del Libro di Thoth! I Tarocchi hanno avuto la massima diffusione nel tardo medioevo e nel rinascimento.
Dai Tarocchi derivano le attuali carte da gioco come quelle usate nel poker! I vari mazzi sono spesso la riproduzione precisa degli Arcani Minori. I Tarocchi hanno accompagnato la storia dell'umanità fino all'epoca attuale in cui il calo dell'interesse spirituale e l'abbandono dell'irrazionale non riescono ancora a intaccare l'attrattiva e il fascino nonchè l'essenza di queste carte!

GLI ARCANI MAGGIORI
Gli Arcani Maggiori sono noti anche con il nome di "Lame" o "Trionfi" e sono la parte fondamentale dell'intero mazzo di carte dei Tarocchi. In totale sono 22 e sono numerati dallo 0 al 21. In realtà lo zero non è proprio uno zero, ma si tratta della carta senza numero: Il Matto. Questa figura si ricongiunge al Mondo la numero 21 per dare il via a una nuova esperienza di vita, a un nuovo ciclo vitale.

GLI ARCANI MINORI
Gli Arcani Minori sono 56 divisi in 4 semi di 14 carte ciascuno: Coppe, Bastoni, Spade e Denari. Le figure della rappresentazione archetipica medievale mettono in rilievo le persone con cui interagiamo nella quotidianità, così la Regina di Coppe diventa la donna amata, la fidanzata oppure la moglie nella scena di vita reale.

IL GIOCO "LA VIA DEI TAROCCHI"
Questo mese abbiamo pensato di prenderci una pausa di riflessione spiegando alcuni giochi che possiamo fare con i Tarocchi e cercando di familiarizzare con i concetti che abbiamo esposto. Oggi parliamo dei celebri Tarocchi di Marsiglia, sono 78 bellissime carte che indichiamo con il nome di Arcani per distinguerle dalle carte da gioco inglesi. La parola "Arcano" deriva dal latino arcanum.
Arcanum significa "segreto" e rimanda a significati occulti, a misteri che sfidano la razionalità. Ciò ci pare adeguato perchè utilizziamo i Tarocchi non per puro divertimento, ma come gioco pieno di senso anche se non esplicito, un gioco da scoprire piano piano. Naturalmente talune scene ipotizzate da uno schema o da un gioco specifico possono suggerire una situazione comica e divertente, anche gli Arcani hanno il senso dello humor!
I 78 Arcani si dividono in due gruppi principali: gli Arcani Maggiori che sono 22 e gli Arcani Minori che sono complessivamente 56. Questa denominazione tradizionale nei Tarocchi popolari e in numerosi giochi di carte corrisponde al duplice significato di "Seme" e di "Trionfo"; una categoria di carte viene considerata più potente, capace di superare le altre e di contenere in se stesse anche il significato delle altre.
Gli Arcani Minori ci consentono di esaminare gli aspetti quotidiani e anche più personali della vita materiale, psichica o intellettuale. Come vedremo rimandano a diversi gradi delle nostre necessità, desideri, emozioni e pensieri, mentre gli Arcani Maggiori descrivono un processo umano universale che congloba tutti gli aspetti spirituali dell'essere. Dal punto di vista dello sviluppo evolutivo entrambe le vie sono iniziatiche e complementari.
Possiamo paragonare gli Arcani alle quattro gambe di un tavolo o di un altare, o alle quattro pareti di un tempio. Tutti gli Arcani si racchiudono in un rettangolo nero le cui proporzioni sono quelle di un doppio quadrato. Gli Arcani Minori si dividono in 40 carte e comprendono la serie da 1 a 10 di ciascun Seme: Denari, Bastoni, Coppe, Spade. Gli Arcani Maggiori si distinguono dalle Figure perchè hanno un'etichetta superiore in cui è scritto il numero loro attribuito.

Hai un appuntamento importante? clicca qui